Politecnico
Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali
Via La Masa, 34 - 20156 Milano
Tel. +39-02-23998323 Fax. +39-02-23998334

Il dipartimento
indent Presentazione
indent La sede
indent Offerta formativa
indent Il personale
indent Biblioteca
indent Laboratori
indent Servizi per le imprese
indent Rapporti internazionali
indent Seminari dipartimentali 2015
indent Seminari dipartimentali 2016

Valutazioni comparative
indent Bandi
indent Graduatorie

Didattica
indent Bacheca didattica (tutti i corsi)
indent Tirocinio Facoltativo
indent Proposte di tesi
indent Modulo per avvio tesi (NO)

Master e corsi di perfezionamento
indent Master in Gestione Aeroportuale 2009
indent Rotary Wing Technologies 2014-2015

Dottorato di ricerca
indent Area Ingegneria Aerospaziale
indent Area Aeromobili a Decollo Verticale
    indent  Elenco dottori e dottorandi

Ricerca
indent Settori di ricerca
indent Progetti in corso
indent Laboratori scientifici
indent RRL - Rotorcraft Research Laboratories

 
Dottorato di ricerca in Aeromobili a Decollo Verticale

Viene qui riportato un estratto del progetto formativo del Dottorato di Ricerca in Aeromobili a Decollo Verticale. Il documento completo è disponibile presso il sito web della Scuola di Dottorato del Politecnico, a questo indirizzo.

Introduzione


Il dottorato in Aeromobili a Decollo Verticale del Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale offre, a laureati in Ingegneria nel settore Industriale, la formazione avanzata e l’avviamento verso le attività di ricerca nei settori fondamentali della tecnologia dell’elicottero e dell’ala rotante in generale.
Il campo dell’ala rotante è quello nelle discipline aerospaziali che al momento attuale offre alcune delle sfide tecnologiche più interessanti dal punto di vista scientifico. Nel contempo, l’industria nazionale che opera in questo settore ha raggiunto capacità progettuali e realizzative che costituiscono un vanto per il Paese, e che superano quelle raggiunte nel campo dell’ala fissa. Il dottorato di ricerca in Aeromobili a Decollo verticale si propone quindi di formare ricercatori esperti nelle tecnologie dell’ala rotante, che possano lavorare per o con l’industria in questo settore di grande rilievo ed interesse nazionale. Questa attività formativa e di ricerca, storicamente effettuata nell’ambito del Dottorato in Ingegneria Aerospaziale, acquista maggiore rilevanza, coerenza e visibilità all’interno del qui proposto Dottorato in Aeromobili a Decollo Verticale.
Dal punto di vista quantitativo, ciò consentirebbe una maggiore continuità alla ricerca, ampliando il ventaglio delle tematiche affrontate e, in generale, consolidando le competenze maturate fino ad oggi in un settore che riveste un ruolo altamente strategico. Il Dottorato utilizza un approccio fortemente interdisciplinare che vede il coinvolgimento nelle discipline dell’aerodinamica, della meccanica del volo, degli impianti, delle costruzioni, dell’automatica e dei controlli, sia per gli aspetti di modellistica numerica che sperimentali. Il Dottorato è fortemente caratterizzato nei corsi dedicati alla formazione specifica alla ricerca e nelle attività di ricerca finalizzate allo sviluppo della tesi, che verte su problematiche specifiche al settore delle macchine a decollo verticale. Le collaborazioni scientifiche del Dipartimento con istituzioni scientifiche in Europa e negli Stati Uniti, facilitano l’inserimento nel mondo della ricerca nazionale e internazionale, attraverso gli incontri con personalità scientifiche ed i soggiorni in istituzioni accademiche o di ricerca estere. L’impegno del Dipartimento nella ricerca applicata permetterà agli studenti che lo desiderassero, di conoscere le attività di aziende e di enti tecnologicamente avanzati, acquisendo così gli elementi per una scelta più consapevole tra una carriera nella ricerca industriale o in quella universitaria.

Obiettivi formativi


Il corso è finalizzato all’acquisizione delle competenze necessarie per esercitare attività di ricerca innovativa e/o applicazioni di frontiera avanzata dello stato dell’arte presso le industrie, i centri di ricerca pubblici e privati, le Università ed enti pubblici e di servizio nello specifico settore dei velivoli ad ala rotante, ivi compresi i settori dell’indotto associato e settori collaterali ed affini. Il livello formativo è mirato a garantire ai candidati una preparazione specialistica avanzata, adeguata a competere in un contesto europeo ed internazionale.

Contenuti


Il Corso ha durata di tre anni, articolati su 180 crediti, comprensivi di eventuali periodi di studio all’estero e stage presso soggetti pubblici e privati. I programmi e i relativi crediti si articolano secondo le seguenti quattro aree formative:

  1. formazione di base alla ricerca (≥25 crediti), acquisita nel primo anno: corsi che esaminano i temi di base (problemi, teorie e metodi) della ricerca nei settori scientifici disciplinari prevalentemente o parzialmente di riferimento del Corso;
  2. formazione specialistica alla ricerca (20 crediti), acquisita al secondo anno: attività formative e percorsi di approfondimento allo scopo di completare la preparazione culturale e per acquisire strumenti adeguati allo sviluppo del successivo lavoro di tesi, e seminari specialistici in cui si elaborino ed approfondiscano metodologie specifiche avanzate;
  3. sviluppo della tesi di Dottorato (120-145 crediti): la tesi viene svolta all’interno del Dipartimento o, in qualche caso, presso enti esterni in stretta collaborazione col Dipartimento. La tesi viene impostata sin dal primo anno di corso e sviluppata compiutamente nel corso del secondo e del terzo anno.

Il programma formativo di cui al punto 1 non segue uno schema rigido, ma terrà in debito conto, oltre ad un ambito culturale generale, anche degli obiettivi di cui all’argomento di tesi proposto dal candidato. Per le attività di cui ai punti 2 e 3 è possibile un periodo di permanenza all’estero, con durata che varia da qualche settimana a un anno e mezzo, presso qualificate istituzioni scientifiche (università, centri di ricerca, ...), qualora questo possa configurarsi come una ulteriore opportunità di miglioramento degli obiettivi o di maggiore apertura culturale del livello della ricerca. Nel caso in cui il candidato abbia un curriculum culturale pregresso tale da richiedere conoscenze propedeutiche al Dottorato di Aeromobili a Decollo Verticale, il Collegio dei Docenti, richiederà allo stesso il recupero di tali conoscenze con l’assistenza del tutor. Il Collegio stesso provvederà alla verifica del superamento di tali lacune nella riunione annuale di passaggio dal primo al secondo anno di corso.

Profili professionali in uscita e possibili canali di sbocco sul mercato del lavoro


Gli obiettivi formativi saranno volti a creare specialisti di alto livello nelle attività di ricerca a supporto della progettazione, analisi, sperimentazione, certificazione e impiego di velivoli ad ala rotante (elicotteri, convertiplani) e di loro sottosistemi. In tale ambito, potranno essere integrate tra loro e/o approfondite, a vario livello, singole specializzazioni attinenti: dinamica e controllo, vibrazioni, rumore, fluidodinamica, impianti e servosistemi, meccanica del volo, sicurezza attiva e passiva, sistemi intelligenti, strutture e materiali.
Si riportano nel seguito alcune esemplificazioni di profili professionali:

  1. esperto in fluido/aerodinamica numerica e/o sperimentale, con capacità di sviluppo di metodi e modelli per applicazioni aeronautiche, in
    particolare nell’ala rotante e più in generale nell’aerodinamica interazionale;
  2. esperto di controllo attivo e passivo della dinamica di strutture aeronautiche, con competenze sia a livello di progettazione globale che di implementazione di sottosistemi;
  3. esperto di controllo attivo e passivo di vibrazione e rumore in velivoli e mezzi di trasporto in genere, con competenze sia a livello di
    progettazione che di implementazione di sottosistemi;
  4. esperto di dinamica e controllo di velivoli ad ala rotante e relative missioni operative;
  5. esperto di sicurezza strutturale attiva e passiva di veicoli;
  6. esperto di progettazione integrata di sistemi ad ala rotante.

I prevedibili sbocchi sul mercato del lavoro sono:

  • attività tecniche di alta qualificazione, nelle aziende costruttrici di velivoli ad ala rotante e dei loro sottosistemi, e nelle imprese dell’indotto;
  • ricerca in Enti pubblici e Università italiane e straniere;
  • gestione della ricerca;
  • attività autonome di impresa e ricerca in ambiti tecnologicamente avanzati.

Non si escludono possibili sbocchi in imprese autonome o piccole e medie imprese ad alta tecnologia, come mostrato dall’esperienza maturata con il Dottorato in Ingegneria Aerospaziale.


Created on 11/11/2006 12:44 PM by admin  Updated on 02/15/2010 06:31 PM by admin  Printable Version

 

Copyright © Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali - Politecnico di Milano
This Site is powered by phpWebSite © phpWebSite is licensed under the GNU LGPL